Chirurgia tessuti molli

Chirurgia tessuti molli

Alla chirurgia generale, si affianca senza ombra di dubbio un tipo di chirurgia specialistica dei tessuti molli che, non solo richiede esperienza e capacità tecniche, ma non può assolutamente prescindere da una buona conoscenza dei meccanismi patofisiologici che stanno alla base di una specifica patologia.
L’ intervento chirurgico rappresenta il passaggio conclusivo terapeutico di un percorso diagnostico che spesso richiede oltre alla valutazione internistica anche una valutazione radiologica, ecografia e non meno importante una valutazione anestesiologica.
In genere con questa dicitura vengono individuati gli interventi a carico degli organi interni. Talvolta questo tipo di chirurgia deve essere effettuata su animali adulti o addirittura anziani, alcune volte anche d'urgenza perché l'animale è in pericolo di vita.
Alcuni esempi sono le rotture spontanee e traumatiche di milza, la detorsione dello stomaco con conseguente gastropessi circumcostale (ancoraggio dello stomaco ad una costola) per evitare che la torsione dello stomaco recidivi, la piometra (infezione purulenta dell'utero) patologia che prevede l'asportazione immediata (salvo complicazioni a carico di altri organi) delle ovaie e dell'utero al fine di scongiurare la setticemia o la rottura dell'utero con conseguente peritonite settica.

 

Share by: